Elenco certificatori
:: in ordine alfabetico
:: per Comune 
:: per ID progressivo

Numero di certificatori: 619

Decreti di istituzione e aggiornamento dell'elenco:
:: 169/TAE/2011
:: 18/TAE/2012
:: 19/EFN/2012
:: 2/EFN/2013 
:: 68/EFN/2013 
:: 29/EFR/2014 
:: 45/EFR/2014 
:: 132/EFR/2014
last changed 07/07/2015
Formazione e accreditamento dei certificatori
:: Criteri e procedure per la formazione e l'accreditamento dei certificatori

Domanda di accreditamento 
[:: odt]  [:: doc]  [:: pdf]

Le scadenze di presentazione delle domande in base alle quali sarà aggiornato l'elenco dei certificatori sono il 30/06 e il 31/12 di ogni anno.
Home / Energia / Protocollo ITACA

PROTOCOLLO ITACA PER LA VALUTAZIONE DELLA SOSTENIBILITA' ENERGETICA ED AMBIENTALE DEGLI EDIFICI

L’edilizia sostenibile impiega meno risorse naturali, produce un minore impatto sull’ambiente (nell’aria, nell’acqua, sul suolo) e garantisce un maggiore comfort abitativo rispetto all’edilizia convenzionale.
La Regione Marche ha una specifica normativa sull’edilizia sostenibile (Legge Regionale 14/2008) e ha adottato il sistema di certificazione denominato ITACA Marche. La certificazione (di tipo volontario) è completa, nel senso che i criteri con cui vengono valutati gli edifici prendono in considerazione molteplici aspetti, non limitandosi ai soli consumi energetici che hanno comunque un peso rilevante nella valutazione complessiva.
Per quanto riguarda ad esempio la qualità del sito, ITACA Marche tende a contrastare la “dispersione insediativa” premiando quelle costruzioni situate all’interno delle aree urbane più dense e più centrali. In altre parole si favoriscono gli interventi che contengono il consumo di nuovo suolo. Altri parametri premiano la vicinanza ai mezzi pubblici (treno, bus) e la vicinanza ai servizi pubblici o commerciali ovvero la possibilità di raggiungere a piedi o in bicicletta gli uffici, le scuole, i centri sportivi, gli esercizi commerciali.
Per quanto riguarda i materiali e i prodotti da costruzione vengono valutati la loro rinnovabilità, riciclabilità o provenienza da riciclo e la loro vicinanza della produzione rispetto al cantiere per ridurre i carichi ambientali dovuti al trasporto.
Un altro gruppo di criteri è rivolto alla qualità del comfort interno attraverso l’esame della costanza della temperatura delle pareti interne, della ventilazione e dell’illuminazione naturali, del giusto isolamento acustico e del contenimento dell’inquinamento elettromagnetico.

Per richiedere informazioni: itaca@regione.marche.it

Sportello Bioedilizia
Per informazioni è stato istituito lo Sportello Bioedilizia.
La struttura si configura come luogo dell´informazione, della consulenza alla progettazione, della formazione e della sperimentazione per l'edilizia sostenibile secondo il Protocollo ITACA - Marche.
Lo Sportello Bioedilizia si trova presso gli uffici dell'E.R.A.P. di Ancona in Piazza Salvo d'Acquisto n. 40.

Sito internet: http://www.erap.an.it/
E-mail: sportello.bioedilizia@erap.an.it
Telefono: 071.2853247 (da lunedì a Giovedì dalle 11 alle 13)

Procedure per la certificazione energetico ambientale ITACA e criteri per l'erogazione dei contributi

Sistema e procedure per la certificazione energetico ambientale degli edifici - allegati 1 e 2 DGR 1689 del 19/12/2011

Criteri e modalità per l'erogazione dei contributi e per l'adozione degli incentivi di cui agli artt. 9 e 10 della LR n. 14/2008 - allegato 3 DGR 1689 del 19/12/2011

Protocollo Sintetico ITACA Marche

per l'attuazione dell'art. 2 della Legge Regionale n. 22/2009

> Protocollo Sintetico e Modulo Sintetico - Residenziale          rev. 28/10/2010
Protocollo Sintetico e Modulo Sintetico - Non Residenziale    rev. 28/10/2010
Per l'utilizzo dei fogli di calcolo attivare le macro e il componente aggiuntivo "Strumenti di analisi".

Normativa

Legge Rergionale n. 14/2008 "Norme per l'edilizia sostenibile"

  • DGR n. 1689 del 19/12/2011: Art. 6, co 5 e art. 14, co 2 lett b) e c) e co 3 lett. b), LR n. 14/2008 "Norme per l'edilizia sostenibile": sistema e procedure per la certificazione energetica e ambientale degli edifici, criteri e procedure per formazione e accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio della certificazione e criteri e modalità per erogazione contributi e per adozione incentivi di cui rispettivamente agli artt. 9 e 10. Integrazioni e modifiche delle DGR n. 760/2009, n. 1141/2009, n. 1499/2009, n. 359/2010, n. 361/2010 e n. 1494/2010

  • DGR n. 760 del 11/05/2009: LR n. 14/2008 "Norme per l´edilizia sostenibile" - Art. 14 comma 2 lett. A): "Linee guida per la valutazione energetico-ambientale degli edifici residenziali"; art. 14 comma 2, lett. B): "Criteri per la definizione degli incentivi"; art. 14, comma 2 lett. C): "Programma per la formazione professionale"

  • DGR n. 1502 del 28/09/2009: LR n. 14/2008 art. 11 - Istituzione dello sportello informativo sull'edilizia sostenibile

 

Legge Regionale n. 22/2009 "Interventi della Regione per il riavvio delle attività edilizie al fine di fronteggiare la crisi economica, difendere l'occupazione, migliorare la sicurezza degli edifici e promuovere tecniche di edilizia sostenibile"

  • DGR n. 1870 del 16/11/2009: Protocollo Itaca - Marche sintetico, LR 22/2009 "Interventi della Regione per il riavvio delle attività edilizie al fine di fronteggiare la crisi economica, difendere l´occupazione, migliorare la sicurezza degli edifici e promuovere tecniche di edilizia sostenibile", scaglioni per la realizzazione degli incrementi volumetrici, procedure e controlli per la valutazione della sostenibilità degli edifici

  • DGR n. 1245 del 02/08/2010 Aggiornamento Protocollo Itaca - Marche sintetico per la valutazione energetico ambientale degli edifici

Regione Marche Giunta Regionale (CF 80008630420) via Gentile da Fabriano, 9 - 60125 Ancona - tel. 071.8061   
Note Legali | Privacy | casella p.e.c. istituzionale : regione.marche.protocollogiunta@emarche.it
Sito realizzato su CMS DotNetNuke by DotNetNuke Corporation   
Autorizzazione SIAE n° 1225/I/1298
Login